Le novità Seo del 2016


Puntualmente arrivano, dopo le ferie di Agosto, alcune novità SEO.

Vediamo un po’ di cosa si tratta.

Pagine AMP sempre più importanti

Google continua a dare sempre più importanza alla tecnologia AMP, portandone avanti il suo sviluppo con continui aggiornamenti.

Novità Seo: le pagine AMP

Differenza tra pagina “normale” e pagina AMP

Questa tecnologia supporta ora A/B test, i siti con problemi di compatibilità non verranno considerati.

Inoltre alcuni problemi riscontrati nelle pagine AMP saranno mostrati nella Search Console.

Cosa sono le pagine AMP?

Le pagine AMP sono delle pagine statiche “parallele” a quelle della versione “normale”.

Sono pagine web alleggerite in modo da caricarsi molto velocemente, infatti questa tecnologia è nata per i dispositivi mobili.

Come si può vedere dall’immagine, le pagine AMP hanno un aspetto più minimalista, senza tanti “fronzoli”.

 

I siti mobile con una  pubblicità eccessiva saranno penalizzati

Da Gennaio 2017 i siti mobile difficilmente accessibile a causa della troppa pubblicità o di popup troppo invasivi verranno penalizzati.

L’immagine sotto (presa dalla fonte ufficiale di Google) rappresenta alcuni esempi.

Novità Seo: gli interstitial intrusivi

Praticamente il testo della pagina non deve essere coperto da questi popup o comunque non devono essere troppo invasivi.

Ci sono delle eccezioni, come la Cookie Law o i popup necessari per l’accesso al sito,  come ad esempio quelli in cui devi dichiarare di essere maggiorenne.

Novità Seo: gli interstitial non intrusivi

Le eventuali penalizzazione da parte di Google non colpiranno tutto il sito, ma saranno a livello di pagina.

Gli aggiornamenti qualità Google

Tra le novità SEO non potevano mancare gli aggiornamenti di qualità che a Giugno hanno colpito, sia in positivo che in negativo, diversi siti.

Questi aggiornamenti hanno preso di mira i seguenti fattori:

  • qualità delle pagine
  • contenuti scarsi delle pagine
  • pagine con troppa pubblicità

Alcuni siti si sono visti aumentare le visite, altri hanno visto un drastico calo di queste ed hanno dovuto rimediare di conseguenza.

I siti “mobile friendly”

Questa non è proprio una tendenza SEO del 2016 ma è un fattore che viene sempre più tenuto in considerazione.

Questo a causa della continua crescita delle ricerche effettuate tramite dispositivi mobile.

I siti mobile friendly possono essere di due tipologie:

  • Responsive (il layout si adatta alla dimensione dello schermo)
  • Sito mobile (sito progettato appositamente per essere visualizzato sui cellulari o tablet)

Nel secondo caso il sito è messo in una cartella differente da quello principale e un script si occupa di dirigere il traffico proveniente da mobile a questa cartella.

Quindi i siti internet devono poter essere visualizzabili su tutti i dispositivi per potere soddisfare pienamente l’esperienza di navigazione degli utenti.

Scrivere testi lunghi

Scrivere testi più lunghi (1000/1500 parole) può portare ad essere premiati dal punto di vista SEO, sopratutto per le parole chiavi più ricercate (competitive).

Questo perché un testo più lungo è, teoricamente, più completo ed esaustivo dei classici testi di 300/400 parole.

Gli utenti che ritornano sul sito

Fino ad ora uno degli elementi importanti per il posizionamento era la quantità di nuovi utenti che accedevano al nostro sito.

Adesso viene preso maggiormente in considerazione gli utenti che tornano e ritornano sulle nostre pagine web.

 

 

 

 

 

 

 

ObiettivoSitoWeb, (rivisto: )

Link Facebook